E’ nato a Stokton – nel Nord della California – USA, il 24 Luglio del 1936, da genitori di origine Filippina ed inizia la pratica delle arti marziali sin da bambino, grazie ad un amico di famiglia (Vincent Evangelista) che gli insegna i rudimenti di alcune arti marziali giapponesi, come l’Okinawan Te e il Jiu Jitsu.

Si accosta alla boxe nei camp estivi della scuola, anche se il suo sport preferito alle superiori era il football americano, di cui era un ottimo running back, capace di correre i 100 metri in 9,5 secondi (vincendo il titolo di atletica della scuola).

Anche nel periodo in cui si dedicò alla pratica del football americano continuò la pratica delle Arti Marziali e nel periodo estivo era iscritto ad un club di judo, in cui ebbe modo di studiare con il GM Duke Yoshimura, che era il coach della nazionale durante il periodo 1952/54.

Finita la scuola, si arruolo  nell’esercito e partì con il 101 esimo battaglione dei paracadutisti.  In tale periodo potè allenarsi con Hank Slomansky, un istruttore di  Chito-Ryu Karate , il primo istruttore di arti marziali di  Elvis Presley.

Finito il servizio di leva, decide di dedicarsi al Kempo, che aveva conosciuto durante il servizio militare da un collega.  Gm Dan Inosanto riteneva il Kempo un sistema innovativo (per l’epoca ovviamente), per cui decise di incontrare  a Pasadena  il già famosissimo Ed Parker, padre del Karate americano.  Si impegnò molto nello studio di quello stile, di cui in breve tempo divenne cintura nera, sotto la guida diretta di GM Ed Parker.  Lo stesso Parker consiglò a Dan Inosanto di investigare nel mondo delle Arti Marziali Filippine, per cui aiutato dal padre (Sebastian) si avvicinò a molti ecrimadores, dato che a Stockton (città natia e paterna) vi era una numerosa comunità filippina (tanto da essere chiamata “Little Manila”).  Grazie alle sue doti, alla preparazione di base e alla possibilità di attingere facilmente a preziose fonti dirette, in breve tempo Gm Dan Inosanto divenne grande esperto delle Arti Marziali Filippine (Kali-Arnis-Eskrima), che poi con gran forza aiuterà a diffondere nel mondo occidentale.

La sua bravura nel Kempo lo portò a competere nei tornei interscuole,  arrivando a piazzarsi quarto nel torneo di Long Beach del 1964 categoria pesi leggeri. In tale occasione incontrò Bruce Lee, invitato speciale da Ed Parker,  il quale lo aveva conosciuto tramite James Lee e Ralph Castro.   Affascinato dall’abilità di Bruce Lee e dalle sue idee sulle Arti Marziali, ne divenne amico, fedele seguace, ma anche punto di riferimento per lo stesso Bruce Lee nello sviluppo del suo personalissimo stile e lo studio delle armi di cui Dan Inosanto era già un gran esperto.

Il 9 Febbraio del 1967 Bruce Lee nominò ufficialmente Dan Inosanto suo istruttore.   Solo 3 furono certificati istruttori da Bruce Lee: Taky Kimura, James Lee e  Dan Inosanto.

Dopo che Bruce Lee chiuse la sua palestra di Los Angel (1970), prima di recarsi ad Hong Kong per la gloriosa carriera cinematografica, Dan Inosanto aprì una sorta di scuola privata di JKD nel giardino di casa, dato che Bruce Lee gli aveva chiesto di non insegnare al pubblico la Sua Arte (“se la conoscenza è potere perché trasmetterla indiscriminatamente”).  Inizialmente le lezione nel giardino di casa potevano contare in una decina allievi, per lo più esperti (quali Bob Bremer, Dan Lee, Richard Bustillo, Jerry Poteet, Peter Jecobs, Tim Tackett, Bob Chapman e poi Chris Kent, Ted Lucay e Jeff Imada)  .   Con il tempo Dan  Inosanto fece costruire nel giardino una vera e proprio palestra, sebbene di piccole dimensioni, rispetto la richieste di partecipazione.

Dan Insanto mantenne un contatto continuo e sinergico con Bruce Lee, anche dopo che questi si recò ad Hong Kong, prova ne è anche la partecipazione al film incompiuto Game of Death, in cui da sfoggio della sua abilità alle armi (bastone e nunchaku) assieme all’amico Maestro.

Il prematuro decesso di Bruce Lee avvenuto il 20/7/1973, lasciò tutto il mondo delle Arti Marziali sbigottito ed ancor più Gm Dan Inosanto che assieme a Tacky Kimura ed altri stretti amici ne accompagnò il feretro nell’ultimo viaggio

Nel 1974  Gm Dan Inosanto volendo ottemperare ai voleri di Bruce Lee di mantenere l’insegnamento del Jeet Kune Do all’interno di una stretta cerchia di persone fidate  e  comunque diffondere l’Arnis Filippino (sua altra passione), aprì con il supporto di Richard Bustillo la  Kali/Chinese Gung Fu Academy in Torrance, California.  In tale accademia l’insegnamento del Jeet Kune Do è limitato solo agli allievi anziani e fidati, mentre nelle altre classi da subito si possono studiare altre Arti Marziali, in primis il Kali.

Gm Inosanto elaborò in tale periodo per un programma in quattro fasi del Jun Fan Gun Fu, stile che aveva preceduto il Jeet Kune Do e che quindi poteva essere insegnato più agevolmente a chi si avvicinava alla sua palestra.

La ricerca del Gm Inosanto  nelle Arti Marziali Filippine /Kali, si fa quindi più assidua e ne diviene il più efficacie promotore  nel mondo occidentale.

GM Da, Inosanto ebbe quindi modo di studiare il Kali con i principali maestri del secoli, tra cui ricordiamo: Pedro Apilado, Ising Atillo , Kadid Brabante, Angel Cabales, Cacoy e diony Canete ,John Eliab , Rev. Ramiro Estalilla, John e vincent Evangelista, Leo Gaje, Leo Giron ,Regino Ilustrisimo, Juanito Lacoste, Ben Largusa ,,Greg Lontayao, Lucky Lucaylucay, Flesimo Maxcende , Art Mirafloor, Pasqual Ovalles, Braulio Pedoy, Tedero Ramos , Dentoy Revillar , Jack Santos, Max Sarmiento , Emil Saturion, Bo Sayoc (and family), Telesporo Subing Subing , Mel Subitan (or Sugitan), Edgar Sulite , Sam Tendencia , Gilbert Tenio, Floro Villabrille.

La ricerca assidua in altre Arti Marziali, che tanto lo accomunava a Bruce Lee (“assorbi ciò che è utile, rigetta ciò che non lo è, aggiungi ciò che è unico per te”) lo portò ad avvicinarsi anche al Silat, constatato che lo stesso Bruce Lee aveva studiato Pencak Silat Serak.  Diviene quindi Guru di Serak sotto la guida di Maha Guru Victor De Thouars (il rapporto dura tuttora) e studia a lungo il Silat anche con  Herman Suwanda e poi altri Maestri.  Appassionatosi al Silat  elabora una propria sintesi chiamata Mafilido Silat (Malesia-Filippine-Indonesia) e poi il Majapahit,  che nel fare riferimento alla noto Impero sviluppatosi tra il 1293 e il 1500  con cardine l’isola di Java, sta ad indicare un programma personale ed eterogeneo che abbraccia gli studi effettuato dal Maestro nelle Arti Marziali del Sud Est Asiatico (tra cui sistemi dall’Indonesia, Malesia, Tailandia, Burnai, Vietnam ed ovviamente Filippine)

 Gm Inosanto è diventato Maestro anche in Muai Thai con Master Chai Sirisute, in Shoot Wrestling (Shooto) con Yori Nakamura, in BJJ con i  Machado Brothers, Savate con Salem Assli, Ju Jitsu con Wally Jai, Bando con Maung Gyi

E’ autore di numerosi libri, articoli e video sulle Arti Marziali ed è stato insignito di molte cariche e titoli, tra cui:

Black Belt Magazine’s Hall of Fame:

1996, – Man of the Year,

1988 – Weapons Instructor of the Year,

1983 – Instructor of the Year

1977 – Jeet Kune Do Instructor of the Year.